Le golette di Legambiente per monitorare la qualità delle acque

Legambiente_golettaEcco anche quest’anno  le golette di Legambiente, La Goletta dei laghi e la Goletta verde che controlleranno la qualità delle acque italiane, negli invasi interni e lungo le coste.

La Goletta dei Laghi

La Goletta dei Laghi di Legambiente, dal 29 giugno al 26 luglio, toccherà quest’anno 11 invasi per monitorare la qualità acque dei laghi d’Italia

La Goletta dei Laghi di Legambiente 2017 è pronta per monitorare, lo stato di salute dei laghi italiani e per continuare il lavoro portato avanti sull’inquinamento da microplastiche.

La campagna di Legambiente, in collaborazione con il CONOU, Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, e Novamont, si snoderà attraverso 6 regioni toccando 11 laghi, alla ricerca delle principali criticità, con particolare attenzione al malfunzionamento o alla mancanza di sistemi di depurazione.

L’equipaggio sarà impegnato su Sebino, Lario, Verbano, Ceresio, Benaco, Molveno, Trasimeno, Lago di Piediluco e i principali laghi laziali, come Bracciano, Bolsena e Albano.

Ad oggi, ricorda Legambiente, circa il 60% delle acque lacustri si trova in uno stato di qualità insufficiente rispetto ai traguardi preposti dalle direttive europee. Ritardi che, insieme a quelli sulla depurazione, oltre ad avere gravi conseguenze sugli ecosistemi lacustri, costeranno multe salate per via delle procedure di infrazione attivate da parte dell’Europa nei confronti del nostro Paese.

“L’emergenza siccità, legata ai cambiamenti climatici, – spiega Giorgio Zampetti, responsabile scientifico Legambiente – sta mettendo a dura prova laghi e fiumi, interi territori e settori produttivi importanti come l’agricoltura. È dunque urgente che si approvi al più presto il piano nazionale di adattamento al clima e che si dia avvio a politiche integrate che riguardino sia la tutela della risorsa idrica, garantendone qualità e quantità, sia la salvaguardia degli habitat naturali del lago e delle sue sponde”.

La Goletta Verde

Goletta Verde è l’imbarcazione di Legambiente che controlla la salute del mare e dei litorali italiani. In programma per questo 2017 ci sono 21 tappe in programma, da La Spezia fino a Lignano Sabbiadoro.

Come ogni anno, Goletta Verde per monitorare la qualità del mare. La storica imbarcazione di Legambiente naviga lungo le coste italiane per controllare la salute del mare e dei litorali italiani. In più, denuncia abusi e illegalità e promuove buone pratiche di gestione dei territori.

Il tour di Goletta Verde si tiene in estate da più di 30 anni. L’edizione di quest’anno è realizzata grazie al sostegno di CONOU, Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, e dei partner tecnici Acquafil, Novamont, Nau!.

Media partner saranno la Nuova Ecologia e rinnovabili.it .

L‘edizione di quest’anno prevede un totale di 21 tappe, per arrivare da La Spezia a Lignano Sabbiadoro il 12 agosto.

Le tappe in programma sono:

  1.   18, 19, 20 giugno – La Spezia
  2.   22, 23 giugno – Isola dell’Asinara
  3.   24, 25 giugno – Alghero (Ss)
  4.   28, 29 giugno – Portoferraio (Li)
  5.   2, 3 luglio – Minturno (Lt)
  6.   4 luglio – Castellammare di Stabia (Na)
  7.   5, 6 luglio – Salerno
  8.   7 luglio – San Marco di Castellabate (Sa)
  9.   8, 9 luglio – Maratea
  10.   11, 12, 13 luglio – Palermo
  11.   16, 17 luglio – Roccella Ionica (Rc)
  12.   19 luglio – Cariati (Cs)
  13.   21 luglio – Gallipoli (Le)
  14.   23, 24 luglio – Bari
  15.   25, 26 luglio – Manfredonia (Fg)
  16.   27, 28 luglio – Termoli (Cb)
  17.   29, 30 luglio – Vasto (Ch)
  18.   1, 2 agosto – San Benedetto del Tronto (Ap)
  19.   4, 5, 6 agosto – Cesenatico (Fc)
  20.   7, 8, 9 agosto – Caorle (Ve)
  21.   10, 11, 12 agosto – Lignano Sabbiadoro (Ud)

Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente, dichiara: “La salute dei nostri mari è sempre più a rischio a causa dei rifiuti galleggianti e spiaggiati e delle continue illegalità ambientali, che seguitano a sfregiare coste e territori italiani. Per questo anche quest’anno con la Goletta Verde, oltre a monitorare lo stato di salute del mare e delle coste, affronteremo tutte le criticità che incombono sul nostro ecosistema marino e costiero. Il lieve calo dei reati ai danni del mare registrato nel 2016 lascia ben sperare ma c’è ancora molto da fare. Servono politiche sinergiche tra i Paesi del Mediterraneo per contrastare il marine litter e una legge contro il cemento selvaggio. L’abbattimento delle costruzioni fuorilegge è la migliore cura preventiva contro il vecchio e nuovo abusivismo“.

Il tour di 2017 risulta ancora più importante dopo la partecipazione di Legambiente nella Conferenza mondiale degli Oceani all’Onu, in cui ha presentato un focus sul Mediterraneo.

Tra i temi centrali di quest’anno, la mala depurazione, il contrasto delle illegalità e marine litter.

In particolare durante la tappa toscana all’Isola d’Elba, Goletta Verde farà da madrina al progetto Vele Spiegate. L’imbarcazione, con centinaia di volontari dei campi di volontariato di Legambiente e l’associazione Diversamente Marinai, condurrà per tutta l’estate, un monitoraggio specifico su marine litter, biodiversità oltre che sensibilizzazione ambientale in tutto l’arcipelago toscano.

2017-07-03T12:50:01+00:00 News|