ISO 14001:2015 per Air Dolomiti con DNV GL

Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa, ha ricevuto la certificazione ISO 14001:2015 rilasciata dal team DNV GL, uno dei principali enti di certificazione a livello mondiale.

Dopo la conferma del rinnovo di ISO 9001:2015 e ISO/IEC 27001:2017 avvenuta qualche settimana fa, la compagnia rafforza il proprio impegno anche nei riguardi del sistema di gestione ambientale andando ad analizzare i processi interni al fine di tenere sotto controllo gli impatti ambientali della propria attività.

Questo si traduce in un’attenta e rigida funzione di controllo sulle performance ambientali, in un’ottica di miglioramento continuo.

Massimo Alvaro, Managing Director Italy & Adriatics di DNV GL spiega: “Le nostre verifiche hanno dato esito pienamente positivo, con il soddisfacimento di tutti i requisiti previsti dallo standard ISO 14001. Una dimostrazione dell’impegno di Air Dolomiti per il miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali”. Joerg Eberhart, Presidente e Ceo di Air Dolomiti, sottolinea: “Mai come in questo particolare momento storico si è posta attenzione alle azioni umane. Abbiamo imparato che i gesti quotidiani piccoli o grandi fanno la differenza e chi ha il potere di agire ha anche l’obbligo di farlo. Siamo consapevoli del pesante impatto che l’attività del trasporto aereo ha sull’ambiente e della necessità di prendere dei provvedimenti per renderla maggiormente sostenibile. Con la revisione di tutte le nostre procedure interne, potremo migliorare in termini di efficienza ed efficacia”.

Per Air Dolomiti tutto questo si traduce in un progetto più ampio che mira anche ad una responsabilizzazione aziendale: una parte del personale sarà direttamente coinvolto affinché vi sia un team coeso che, tramite nuove idee e progetti, possa aiutare nell’identificazione degli effetti ambientali e, con un’opportuna formazione, possa avanzare proposte volte al raggiungimento degli obiettivi preposti. Alcune “buone pratiche” sono già operative a bordo degli aeromobili. I processi di digitalizzazione di manuali ed altra documentazione hanno permesso l’eliminazione progressiva della carta e di conseguenza la diminuzione del peso di ogni aereo risparmiando carburante per ogni ora di volo, mentre i bicchieri ed i miscelatori in plastica, utilizzati per il servizio di bordo, sono stati sostituiti con bicchieri di carta e miscelatori in bamboo, eliminando così 11.000 kg. di plastica all’anno.

Anche nella sede aziendale sono state intraprese delle “azioni virtuose”. Le superfici vetrate sono state ricoperte di “pellicole polimeriche” per ridurre significativamente la radiazione solare entrante, il materiale cartaceo utilizzato – carta intestata, buste lettera, blocchi notes, ecc. – ha il marchio FSC ovvero di provenienza da foreste o fonti gestite in maniera responsabile. Infine, i bicchieri di plastica dei distributori di bevande sono stati sostituiti con bicchieri di carta.  La volontà della compagnia di ottimizzare il sistema di gestione ambientale costituisce uno step importante nel processo di crescita che si spera si possa ritornare a figurare una volta che la pandemia si sarà arrestata.

Print Friendly, PDF & Email
2020-12-24T11:00:31+01:00Dicembre 24th, 2020|News|
Torna in cima