Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Innovazione responsabile e UNI/PdR 27: facciamo il punto

Online il questionario per verificare l’utilizzo che il mercato ha fatto della prassi di riferimento.

UNI PdR 27 su magazine qualità

Pubblicata nel 2017, la UNI/PdR 27 (“Linee guida per la gestione e lo sviluppo di processi per l’innovazione responsabile”) ha ormai alle spalle un periodo di applicazione piuttosto consolidato.

Elaborato in collaborazione con AIRI (Associazione Italiana per la Ricerca Industriale) e CISE (Centro per l’Innovazione e lo Sviluppo Economico), il documento ha voluto costituire da subito un riferimento per tutti quei soggetti, pubblici e privati, alla ricerca di strumenti per stimolare e diffondere la produzione di innovazioni che si caratterizzassero per la loro attenzione alla dimensione della responsabilità verso la società, l’ambiente e le generazioni future: in altre parole, alla qualità della vita.

Esso ha quindi finora rappresentato quella “soluzione intermedia” tra approccio normativo cogente e approccio autoregolamentato attraverso cui introdurre e diffondere sul mercato una prassi concreta a beneficio di tutte quelle organizzazioni che rappresentano il principale vettore di diffusione delle innovazioni.

Ora UNI si è attivato per verificare l’implementazione e l’utilizzo che il mercato ha fatto della prassi di riferimento.

A questo scopo è stato quindi predisposto un breve questionario per la raccolta di informazioni che consentano di valutare l’interesse del mercato in relazione al futuro del documento, tenendo in debita considerazione anche gli sviluppi normativi nazionali e internazionali di questi ultimi anni.

Il questionario – disponibile qui – rimarrà online fino al 30 maggio 2024.

Grazie a tutti coloro che forniranno il proprio contributo in relazione a un tema di tale pregnanza sia economica che sociale.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2024-05-02T15:47:23+01:00Maggio 2nd, 2024|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima