Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Innovazione digitale e tecnologica: quanto è sostenibile?

La questione è affrontata dal progetto di Prassi di riferimento “Sostenibilità dei progetti di trasformazione digitale”, sviluppato insieme a Digital Transformation Institute – Fondazione per la sostenibilità digitale e ora giunto alla fase di consultazione pubblica.

E’ evidente che l’approccio non può che essere “olistico”. I processi di trasformazione digitale sono infatti un importante strumento a supporto della sostenibilità ambientale e a loro volta fonte di emissioni di CO2 nella produzione e nell’utilizzo di tutta la catena tecnologica (reti, elaboratori, applicazioni, dispositivi). Ma gli stessi processi hanno un rilevante impatto anche sulla sostenibilità sociale ed economica, poiché sempre più le decisioni individuali o delle organizzazioni o dei governi dipendono dagli algoritmi e dai dati processati dagli elaboratori o dalle interazioni nelle reti. Parlare quindi di sostenibilità dei progetti di trasformazione digitale assume un rilievo del tutto particolare.

Per supportare le imprese tecnologiche nell’intraprendere un percorso di sostenibilità, la futura Prassi di riferimento si propone di definire requisiti e indicatori di prestazione (KPI) che i progetti di trasformazione digitale devono avere per essere considerati coerenti con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) fissati dalle Nazioni Unite.

Questi KPI sono relativi alle componenti infrastrutturali, architetturali e applicative di un progetto di trasformazione digitale, e si riferiscono a specifici SDGs e alle principali fasi del ciclo di vita di un progetto. Nel loro insieme vanno a costituire quindi una check list con la quale confrontarsi a partire dalle fasi iniziali di impostazione del progetto fino alla sua attuazione, monitoraggio e chiusura.

Il progetto rimarrà in consultazione fino al 2 maggio 2023

Attendiamo i vostri commenti

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità
2023-03-30T15:40:20+01:00Marzo 30th, 2023|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima