AMBIENTE: LE IMPRESE ITALIANE SCELGONO LE CERTIFICAZIONI “GREEN”

Oltre 20 mila aziende italiane, nel 2018, hanno ottenuto una certificazione ambientale, portando l’Italia ai primi posti in Europa e nel mondo. La certificazione ambientale assume così un ruolo fondamentale nelle politiche ambientali europee.

Ma quali sono i vantaggi delle certificazioni “green”?

Lo studio condotto dall’ISPRA (Istituto per la Protezione e la Ricerca Ambientale) in collaborazione con le Agenzie regionali nell’ambito del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, ha raccolto un totale di 150 mila dati che descrivono la situazione europea circa i fenomeni legati all’ambiente. Ad emergere è proprio l’Italia, paese che raggiunge più di 20 mila siti aziendali certificati dagli organismi accreditati, dimostrando un maggiore interesse e attenzione per l’ambiente, rispetto agli altri paesi europei.

Tra le certificazioni maggiormente ottenute, compare la Certificazione in accordo alla norma UNI EN ISO 14001, per il Sistema di Gestione Ambientale e la registrazione in accordo al Regolamento EMAS, che permette di valutare, monitorare e soprattutto migliorare le proprie prestazioni ambientali.

I dati rilevano che la certificazione accreditata in accordo alla norma UNI EN ISO 14001 ha avuto negli ultimi anni una grande diffusione, crescendo dal 2012 del 31%. Un trend positivo che dimostra un crescente interesse per il tema dell’ambiente, nell’ambito dell’implementazione di sistemi di gestione aziendali.

I dati inoltre riportano i settori italiani che hanno maggiormente richiesto la certificazione “green” tra i quali, al primo posto, troviamo il settore delle costruzioni, in funzione degli obblighi richiesti dalla Pubblica Amministrazione per la partecipazione ai bandi pubblici. Al secondo posto troviamo il settore legato alla fornitura dei servizi energetici, dove 3 certificazioni su 4 riguardano proprio la norma UNI EN ISO 14001.

Perché ottenere la certificazione in accordo alla norma UNI EN ISO 14001?

Tra i numerosi vantaggi relativi all’ambiente derivanti dalla certificazione in accordo allo standard internazionale ISO 14001, come un miglior utilizzo delle risorse (in termini di ottimizzazione e risparmio di materie prime) e la riduzione di rifiuti ed emissioni di gas inquinanti, sono da sottolineare i vantaggi che investono aspetti aziendali, che vanno oltre la riduzione degli impatti ambientali. Miglioramento della reputazione e delle relazioni con i propri stakeholder e la possibilità di accedere a finanziamenti agevolati pubblici offrono infatti, la possibilità di ottenere un posizionamento competitivo sul mercato nazionale ed internazionale.

Inoltre, le certificazioni ambientali determinano uno stimolo a innovare attraverso l’attivazione di nuovi investimenti, che spesso portano al miglioramento anche dell’ultimo anello della catena, i prodotti. La certificazione in accordo alla norma UNI EN ISO 14001 pone un particolare accento sul life cycle thinking. Con tale impostazione vengono presi in considerazione i possibili impatti ambientali dei prodotti e/o servizi a partire dalle fasi del reperimento delle materie prime fino allo smaltimento o il recupero finale.

I risultati ottenuti dallo studio ISPRA sono un chiaro segnale della trasformazione “green” intrapresa negli ultimi anni dalle imprese italiane. Una trasformazione che segue la direzione tracciata dalle normative europee: politiche ambientali di medio lungo-termine dove le certificazioni sono un elemento essenziale per favorire la transizione verso un’economia verde e sostenibile.

Fonte: www.accredia.it

I Servizi Kiwa

Lo Standard Internazionale ISO 14001 stabilisce i requisiti per un sistema di gestione ambientale. La certificazione in accordo a questa norma aiuta ogni azienda a dimostrare il proprio impegno sul tema della sostenibilità e attenzione all’ambiente e a migliorare le prestazioni ambientali utilizzando le risorse in modo più efficiente e riducendo gli sprechi. Lo Standard internazionale ISO 14001 è una norma internazionale di carattere volontario applicabile a tutte le tipologie di organizzazioni, pubbliche e private, per lo sviluppo di un efficace Sistema di Gestione Ambientale certificabile.

Lo standard internazionale ISO 50001 stabilisce i requisiti per un sistema di gestione dell’energia guidando l’organizzazione nello sviluppo e nell’implementazione di una politica energetica, aiutando a definire e raggiungere importanti traguardi per ridurre il consumo energetico e ridurre gli sprechi. La certificazione in accordo alla norma ISO 50001 è flessibile e adattabile a ogni contesto e permette di definire obiettivi specifici per qualsiasi organizzazione, promuovendo uno sviluppo e un miglioramento continuo di processi e prestazioni. Questo si traduce in maggiori profitti, in una migliore reputazione e in nuove opportunità di business.

EMAS (Eco-Management and Audit Scheme) in accordo al regolamento 1221/2009/CE, è uno strumento di gestione sviluppato dalla Commissione europea per le organizzazioni che intendono valutare, monitorare e migliorare le loro prestazioni ambientali. Le supporta nel valutare e ridurre il proprio impatto ambientale e nel dimostrare a clienti e stakeholder l’impegno e la sensibilità per i temi della sostenibilità e il rispetto dell’ambiente.

Kiwa Idea, società interamente dedicata alla formazione, propone diversi corsi in materia di sicurezza informatica, reperibili sul Catalogo Corsi online e organizza in diverse città italiane il Corso – Esperto in Gestione dell’Energia, figura strategica e necessaria per le aziende che offono servizi di efficienza energetica o il Modulo Specialistico Auditor /Responsabili Gruppo di Audit di Sistema di Gestione Ambientale per scoprire le novità introdotte dalla nuova ISO 14001.

Comunicazione a cura di Kiwa

Kiwa Italia su Magazine Qualità

2019-04-10T15:54:18+01:00Certificazioni|