Il Novara Calcio è la prima squadra in Europa a ottenere la Certificazione ISO 9001:2008

L’idea di portare in Certificazione una squadra di calcio, dobbiamo ammetterlo, è stata sicuramente ambiziosa, originale e quanto mai lungimirante.

E’ la prima volta infatti che una squadra di calcio ottiene questo prestigioso traguardo, traguardo che in logica prospettica avrà sicuramente ricadute positive sull’organizzazione, sulla sostenibilità delle iniziative intraprese, sull’immagine e perché no, la speranza è rivolta anche a possibili benefici nei risultati delle partite, vedremo!

Il progetto ha visto l’introduzione di un sistema di gestione per la qualità che ha permesso di identificare e realizzare l’ottimizzazione di tutti i processi gestionali e operativi presenti anche in una struttura di supporto ad una squadra di calcio.

La Certificazione rilasciata da IMQ/CSQ, uno dei più importanti Organismi di Certificazione presenti in Italia, attesta e riconosce che il Club novarese risponde ai requisiti della norma di riferimento ISO 9001:2008 ed è in grado di assicurare che il livello di qualità erogato nei servizi sia sempre quello dichiarato e in continuo miglioramento.

La Certificazione ottenuta ha di fatto stigmatizzato il costante impegno che la Società Novara Calcio ha profuso nei processi più critici ed importanti, dalla progettazione alla gestione ed erogazione dei servizi finalizzati a tutti gli eventi sportivi del Club.

Nella conferenza stampa di presentazione il responsabile degli affari generali, Dott. Luca Faccioli ha, con molta soddisfazione, affermato che l’azienda è dinamica e ben vigile al mondo imprenditoriale ed il progetto di portare il Novara Calcio alla certificazione è nato da una precisa volontà dell’amministratore delegato.

Il Novara Calcio è di fatto una azienda che produce calcio, ha le sue procedure e le sue strutture ed ottenere una certificazione, cosa a cui ambisce ogni azienda, per una squadra di calcio che gioca a livello professionistico, lo è ancora di più.

La certificazione ha di fatto avuto un impatto positivo su tutta la struttura perché ha migliorato tutto il modo di operare, soprattutto in quelle aree che allo spettatore poco sono conosciute.

L’area marketing, l’area stampa, l’area organizzativa eventi per citarne solo alcune, ora sono sotto controllo e monitorate attraverso un cruscotto che fornisce tutte quelle informazioni necessarie al buon andamento dell’azienda.

Le prestazioni aziendali sono migliorate a tutto favore della comunicazione interna e la gestione ora è più efficiente consentendo ai responsabili di avere un approccio strategico e operativo.

Anche da un lato economico c’è stato anche un risparmio sui costi della non qualità riducendo gli sprechi e tutto questo ha accresciuto il valore del marchio societario.

Ma ora percorriamo l’iter di certificazione che ha previsto:

  • la definizione, da parte dell’Amministratore Delegato, degli obbiettivi della politica Aziendale della qualità
  • l’analisi dell’organizzazione Aziendale
  • la formulazione di un piano e di un programma per l’introduzione del Sistema di Gestione per la Qualità
  • la redazione del manuale della qualità
  • la definizione e la relativa stesura delle procedure di controllo dei processi Aziendali
  • la formazione del personale sulle procedure del sistema di gestione per la qualità
  • il monitoraggio costante dei processi e l’introduzione delle azioni correttive e di miglioramento
  • la verifica della documentazione da parte dell’ente certificatore (IMQ/CSQ)
  • l’esecuzione di diverse verifiche ispettive (audit) da parte dell’ente certificatore sulla gestione dei processi Aziendali

novara-calcio-certificazione2

Abbiamo, concludendo, anche chiesto all’ingegner Claudio Provetti, direttore IMQ/CSQ di commentare questa particolare Certificazione.

“ L’Organismo che rappresento è parte terza nel processo di Certificazione ed ha il compito di monitorare e garantire che quanto promesso al ‘mercato’, dall’organizzazione certificata, venga effettivamente mantenuto e che la relazione tra Cliente e Certificatore, segua sempre il percorso definito in fase di avvio dell’iter di Certificazione stesso.

Tutti i soggetti dell’organizzazione sono chiamati a valorizzare le procedure e gli obbiettivi fissati e IMQ/CSQ, come ente terzo, verifica periodicamente che questo avvenga.

La Certificazione è un percorso importante che il Novara Calcio ha intrapreso ed affinché tutti possano fare bene il loro mestiere l’organizzazione deve essere efficiente, a partire dalla mappatura delle attività. Poter identificare costantemente i margini di miglioramento e renderli visibili all’esterno attraverso il conseguimento di specifica certificazione, impegna l’organizzazione e la rilancia sicuramente anche in termini di immagine, cosa che in una squadra sportiva non fa certo male.

L’Organismo di Certificazione risulta di fatto quindi un primo “arbitro” che controlla affinché chi eroga il servizio soddisfi le aspettative e in questo caso, trattandosi dell’organizzazione di una squadra sportiva, il compito è stato sicuramente interessante e coinvolgente.

Un plauso va all’organizzazione del Novara Calcio che è sempre stata collaborativa e propositiva: probabilmente l’appartenenza ad un gruppo di strutture operanti nell’ambito di servizi di pubblica utilità già in possesso di Certificazioni è servito molto; infatti il responsabile Qualità, Dottor Salvatore Costantino Pietrocola, che ringrazio per tutto il supporto fornito, ha al suo attivo una grande esperienza nel gruppo proprietario del Novara Calcio.

L’organizzazione che abbiamo trovato ed il comportamento riscontrato nelle persone coinvolte è stato sempre sopra ogni aspettativa. Un sistema di gestione va oltre la qualità stessa e coinvolge tutte le aree funzionali disegnando prima, monitorando poi tutte le procedure precedentemente descritte creando, in questo modo, efficacia ed efficienza ed anche per esempio, maggior sicurezza nell’organizzazione dell’evento partita stesso.

Un buon sistema di gestione va oltre alla qualità stessa, dalle aree funzionali si arriva al disegno delle procedure fino alla creazione dell’efficienza e quindi del risparmio sulla non qualità. La Certificazione però è da intendersi come un inizio e non come una fine; nuovi obbiettivi vanno sempre posti per arrivare a nuovi traguardi adempiendo così a quel processo di miglioramento continuo che qui al Novara Calcio è molto sentito.”

Responsabile Qualità Novara Calcio: Dott. Salvatore Costantino Pietrocola (salvatore.costantinopietrocola@lavialarda.it)

2014-12-23T20:21:19+00:00Varie|