ICAM – CRESCE IL FATTURATO PER IL CIOCCOLATO DI QUALITÀ

ICAM-cioccolato

Lo storico marchio lariano di cioccolato, dalla nuova sede di Orsenigo, fabbrica dotata dei più avanzati standard di industria 4.0, annuncia i positivi risultati del bilancio 2016.

Il bilancio ICAM 2016 è stato in crescita (+8,5%), con dati in aumento anche su esportazioni (+11%) e vendita di cioccolato biologico (+28%) nonostante il prezzo del cacao sia stato soggetto a forti speculazioni. Sul buon risultato del fatturato ( 146,5 milioni di euro) hanno inciso molto anche le private label.

Stazionari sono i prodotti destinati all’industria alimentare e al “retail&professional”, che comprende un vasto assortimento di prodotti a marchio ICAM.

Da segnalare il marchio Vanini, a cui l’azienda ha dedicato investimenti importanti e che chiude il 2016 con una crescita del 15% grazie all’incremento nel mercato italiano e all’interesse del mercato russo ora in espansione.
Continua a crescere anche l’export con una quota che incide per più del 50% sul bilancio aziendale.

Bene anche per i prodotti biologici, che l’azienda produce già dagli anni ’90 e che probabilmente risentono in questo momento di aspetti salutistici ma anche di un impegno legato a coltivazioni biologiche e di salvaguardia della biodiversità in alcuni paesi produttori tropicali dove l’utilizzo di prodotti chimici ha fatto grandi danni. Ora che la richiesta di biologico da parte dei consumatori è diventata consistente, la società ne è diventato uno dei maggiori produttori mondiali.
Il cioccolato biologico infatti nei primi mesi del 2017 sta mostrando un trend di crescita veramente sorprendente.

ICAM, inoltre, dopo centinaia di test della propria ricetta è ora pronta anche a lanciare sul mercato il cioccolato bio senza più olio di palma e ha messo a punto praline con olio d’oliva extravergine e biologico, un olio tutto italiano e calabrese.

Ricerca ed sperimentazioni sono stati condotte in parte in casa, negli stabilimenti di Como e Lecco e in parte nelle piantagioni delle cooperative del Perù e del Congo che collaborano con ICAM. Questo lavoro, durato due anni, ha valso per ICAM il premio Prodotto dell’Anno 2017.

ICAM è dotata della certificazione ISO 9001 ma anche IFS Food e Food BRC, certificazioni particolarmente apprezzate dalle più grandi catene di distribuzione Europee. Questi attestati dimostrano l’impegno dell’azienda nei confronti della sicurezza e della qualità dei prodotti e il rispetto delle norme che regolano il settore agroalimentare:

  • l’adozione completa di un sistema HACCP,
  • l’adozione di un sistema documentato di gestione della qualità,
  • il controllo dell’ambiente, del processo produttivo e del personale,
  • la conformità al più alto standard di qualità, che assicura nel tempo la costanza delle caratteristiche dei prodotti e la soddisfazione dei clienti.
2017-04-12T12:12:49+00:00Alimentari|