Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Ferrarelle società benefit presenta il nuovo bilancio di sostenibilità

Ferrarelle_Bilancio di Sostenibilità 2022_copertinaFerrarelle Società Benefit – quarto player nel settore delle acque minerali in Italia – presenta il Bilancio di Sostenibilità 2022, annunciando un miglioramento del proprio BIA (Benefit Impact Assessment) di 6,3 punti e delineando gli obiettivi raggiunti nel corso dell’ultimo anno di attività sul territorio e la strategia per gli anni a venire.

Il Bilancio di Sostenibilità è stato realizzato secondo lo standard di rendicontazione riconosciuto a livello internazionale GRIlivello referenced e nel 2024 porterà all’analisi delle performance aziendali rispetto alle indicazioni Direttiva Europea sul Corporate Sustainability Reporting (CSRD) con la pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità, GRI – in livello accordance. Inoltre, a conferma dell’impegno e della rilevanza di questo documento per l’azienda, da quest’anno, la rendicontazione di sostenibilità diventerà annuale e non più biennale.

“Ferrarelle. Un gusto inconfondibile” è il messaggio alla base del nuovo Bilancio, con cui l’azienda racconta, anche attraverso i suggestivi disegni dell’artista torinese Elisa Seitzinger, il suo operato in uno dei segmenti di mercato più delicati al mondo come l’acqua e la conseguente consapevolezza e responsabilità verso l’ambiente e le comunità in cui opera. Una sfida ambiziosa che diventa realtà grazie all’impegno e alla passione 400 persone di Ferrarelle Società Benefit in Italia che sono i primi ambasciatori e ambasciatrici della visione dell’azienda di un modo etico di fare impresa.

«Con questo nuovo Bilancio di Sostenibilità, rinnovato nella struttura e nella metodologia di reporting, abbiamo voluto raccontare con ancora più attenzione e trasparenza i frutti del lavoro che da anni portiamo avanti nell’essere gestori responsabili di una risorsa preziosa che va custodita e che deve generare un benessere condiviso a 360°: dai dipendenti, alla comunità locale, alle associazioni del terzo settore ai nostri partner di business. La sostenibilità è un aspetto non derogabile e una priorità che deve diventare fondante per qualsiasi impresa, soprattutto nell’ottica più ampia del sistema pianeta di cui tutti condividiamo la responsabilità: noi abbiamo intrapreso da anni questo cammino e non intendiamo fermarci, speriamo che la nostra storia possa essere una conferma che un modo responsabile ed etico di fare impresa con successo è possibile» dichiara Michele Pontecorvo Ricciardi, Vicepresidente di Ferrarelle Società Benefit.

Impegno per l’ambiente

Oltre all’attenzione verso la risorsa idrica, preservandone la purezza idrominerale e le caratteristiche che la rendono unica ed inconfondibile, l’azienda si impegna verso l’ambiente attraverso la riduzione del consumo di materiali di imballaggio, in particolare della plastica (PET incluso nelle preforme e HDPE dei tappi) e la relativa corretta gestione e smaltimento dei rifiuti. Nel 2022, Ferrarelle ha impiegato una quota crescente di R-PET che tra il 2022 e il 2021 ha subito un incremento del 17% toccando le 9.833 tonnellate.

Ferrarelle Società Benefit pone una grande attenzione anche alla corretta gestione dei rifiuti, ispirandosi ai principi dell’economia circolare, rendendo ciò che normalmente viene annoverato come “rifiuto” una vera e propria risorsa. Oltre all’utilizzo di PET riciclato e l’avvio a recupero dell’89% dei rifiuti, il gruppo sta portando avanti il progetto “Flora Cacao”, con cui si è posta l’obiettivo di riutilizzare le bucce di cacao utilizzate nei processi produttivi di Amedei Toscana per la produzione di carta da imballaggio destinata anche alle confezioni di cioccolata Amedei, contando circa 10.340 kg di bucce di cacao e circa 6.000 kg di carta “Flora Cacao” generati.

Impegno per le persone e per il territorio

Un impegno che non si limita alla sostenibilità ambientale ma che vede l’azienda lavorare affinché valori come il rispetto, la solidarietà e la fiducia siano capisaldi costanti dell’ambiente lavorativo. A conferma di questo, l’ottimo punteggio ottenuto per questa area nel BIA per le attività rivolte ai dipendenti.

Tra le attività a favore dei dipendenti crescono del 98% le ore di formazione erogate rispetto al 2021, passando da 4.700 a

8.000. Sempre nell’ultimo anno, l’azienda ha lavorato anche per appianare il gender gap al suo interno con il 31% di donne nelle categorie di Dirigenti, Quadri, Impiegati con un incremento del 40% rispetto all’anno precedente. Chiude il cerchio dell’impegno a tutto tondo di Ferrarelle Società Benefit l’impatto positivo sulle comunità e sul territorio, realizzato lavorando e partecipando attivamente alla vita della collettività, con iniziative sociali e culturali. In quest’ottica Ferrarelle promuove e sostiene progetti di ricerca scientifica e arricchimento intellettuale, con partner come Telethon; si impegna a sostenere il patrimonio culturale affiancandosi a realtà prestigiose su tutto il territorio italiano come la pluriennale partnership con FAI – Fondo Ambiente Italiani o eccellenza della ricerca con Telethon e AIRC.

La sostenibilità economica

L’importanza di creare un legame forte e trasparente con tutti, dai fornitori ai consumatori, passa da un’attenta gestione delle risorse economico-finanziarie e dall’adozione di processi che siano capaci di garantire elevati standard qualitativi e di sicurezza alimentare. Un valore quello prodotto da Ferrarelle Società Benefit che, da sempre, viene reinvestito e distribuito non sono tra gli stakeholder (circa 232 mln €), ma anche alla Comunità, con oltre 290 mila euro di valore.

A questo, si affianca un modello di approvvigionamento responsabile che passa attraverso un’accurata selezione dei fornitori. Nel 2022, infatti, il numero totale dei fornitori si è attestato a 1.311, con una spesa complessiva di quasi 205 milioni di euro, per più dell’85% realizzata su aziende italiane, a comprova dell’attenzione dell’azienda verso realtà Made in Italy, in grado di rispondere ad elevati standard etici e qualitativi.

Il Bilancio di Sostenibilità 2022 di Ferrarelle Società Benefit è disponibile sul sito internet dell’azienda al link: https://www.ferrarelle.it/assets/pdf/bilancio_di_sostenibilita_2022_ferrarelle_spa.pdf

Ferrarelle Società Benefit

Ferrarelle Società Benefit è il quarto gruppo italiano a volume nel settore delle acque minerali ed è proprietaria dei marchi Ferrarelle, Vitasnella, Fonte Essenziale, Boario, Natía, Santagata, Roccafina, che imbottiglia presso i suoi due stabilimenti di Darfo Boario Terme (BS) e Riardo (CE) e distributore esclusivo per la penisola del brand Evian. La società è in espansione anche all’estero e con Ferrarelle è in distribuzione in USA, Regno Unito, Francia, Spagna, Germania, Danimarca, Russia, Israele, Giappone, Hong Kong, Taiwan. Da agosto 2017 è inoltre proprietaria di Amedei, azienda italiana di produzione di cioccolato d’alta gamma e dello stabilimento di Pontedera (PI). All’interno del Parco Naturale delle Sorgenti di Riardo l’azienda ha recupero anche la Masseria delle Sorgenti dove vengono seguite metodiche dell’agricoltura biologica di conversione.

2023-07-06T08:03:49+01:00Luglio 6th, 2023|Sostenibilità|
Torna in cima