EICMA CERTIFICATA ISO 20121 CON TÜV NORD

eicma su magazine qualitàEicma è da oggi la prima esposizione al mondo del suo settore a essere certificata ISO 20121, lo standard internazionale per la gestione sostenibile degli eventi.

Il presidente di Eicma Andrea Dell’Orto ha ricevuto l’importante riconoscimento dal vice president system certification TÜV NORD Italia Stefano Porelli al termine di un articolato percorso, supportato dalla società Right Hub, per rendere l’Edizione 2019 sostenibile dal punto di vista ambientale e sociale.

Il cammino di avvicinamento alla certificazione ha infatti analizzato le caratteristiche di impatto nella progettazione e organizzazione dell’evento, anche al fine di coinvolgere e influenzare tutti gli stakeholder (visitatori, fornitori, espositori, operatori e media), promuovendo buone pratiche e comportamenti prima, durante e dopo Eicma.

Per Dell’Orto “questa certificazione è l’inizio di un cammino virtuoso, una prima importantissima tappa che porterà il nostro evento espositivo a essere con orgoglio un punto di riferimento internazionale anche in questo ambito”.

“Non è un caso – ha aggiunto – che per questa edizione abbiamo scelto come slogan Moto Rivoluzionario, perché non solo l’industria con l’evoluzione tecnologica che sta mettendo in mostra contribuisce al tema della sostenibilità rivoluzionando il settore, ma anche il suo contenitore fieristico, assumendosi la responsabilità di attuare e diffondere i principi di questo standard internazionale”. I visitatori della 77ma Edizione di Eicma in scena fino a domenica 10 novembre a Fiera Milano Rho, trovano infatti lungo il percorso di visita istallazioni di comunicazione coordinata per aumentare la loro consapevolezza in materia ambientale fino ad arrivare ai suggerimenti per raggiungere l’esposizione in modo sostenibile. La gestione sostenibile riguarda poi anche l’efficienza energetica, la salute e la sicurezza dei lavoratori, l’accessibilità delle persone con disabilità e la lotta allo spreco alimentare con la raccolta delle eccedenze prodotte durante l’evento. Il vice president system certification TÜV NORD Italia Stefano Porelli ha avuto modo di congratularsi con Eicma per il risultato conseguito, “frutto di un grande impegno e attenzione alla sostenibilità della tecnostruttura organizzativa, come valore fondante ed evidenza del percorso di innovazione e miglioramento continuo di questo appuntamento fieristico”.

I PRINCIPI VERSO LA SOSTENIBILITÀ

Un nuovo approccio dunque che passa attraverso la valorizzazione e l’incremento dell’attenzione verso l’ambiente e le tematiche sociali, puntando al coinvolgimento di tutti gli attori facenti parte della manifestazione (organizzazione, fornitori, espositori, operatori, media e visitatori) il tutto con una gestione che si fonda su alcuni principi che per EICMA S.p.A. sono dei capisaldi: trasparenza, integrità, inclusività, accessibilità, eredità, partecipazione e miglioramento continuo. Per tutte le info nello specifico durante i cinque giorni dell’evento verrà organizzata una postazione fissa di riferimento, presso la palazzina uffici di Fiera Milano dedicata a tutti gli stakeholder che avessero necessità di eventuali chiarimenti e informazioni sulle attività previste dal programma e dalla certificazione ISO 20121.

OBIETTIVI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

Nello specifico due sono gli obiettivi che EICMA ha pianificato di raggiungere seguendo lo standard ISO 20121. Da una parte è importante «aumentare la  consapevolezza da parte dei visitatori, espositori e operatori di essere partecipi di un evento organizzato con un’attenzione particolare alla sostenibilità, mirando a creare un maggiore coinvolgimento di tutti gli stakeholder» hanno specificato gli organizzati e dall’altro è essenziale anche «migliorare e potenziare la gestione dei rifiuti prodotti prima, durante e dopo l’evento, con una particolare attenzione ad espositori e punti di ristoro, bar e ristoranti». Comunicazione e sensibilizzazione, gestione dei rifiuti e riciclo materiali sono dunque un quartetto imprescindibile in questa 77edizione dell’Esposizione attraverso il quale passa il profondo impegno per il miglioramento dell’impatto ambientale e sociale della manifestazione.

VADEMECUM DEL VISITATORE SOSTENIBILE

Per rendere possibile tutto questo l’organizzazione di EICMA ha stilato un vero vademecum del visitatore sostenibile che propone sei “regole”, o meglio consigli e indicazioni di comportamento da adottare durante la visita nei padiglioni fieristici. Niente di così difficile o restrittivo ma solo delle semplici linee guida che permettono di vivere l’evento in modo non solo corretto per sé stesso e gli altri ma anche per l’ambiente, pensando al futuro.

Eccole qui di seguito:

  • 1° REGOLA, RISPETTA LE REGOLE! Segui le nostre indicazioni e contribuisci anche tu a rendere più sostenibile l’evento EICMA 2019 e la vita di tutti i giorni.

  • DIFFERENZIA-TI Non gettare i rifiuti a terra. All’interno e all’esterno dei padiglioni trove­rai i contenitori per la raccolta differenziata.
  • FATTI PIÙ IN LÀ! Ricorda di non parcheggiare moto e auto nei parcheggi ri­servati ai disabili e non ingom­brare gli accessi a loro necessari.
  • USA LA TESTA ANCHE QUANDO TI DIVERTI Continua ad avere comporta­menti sostenibili anche quando ti diverti, non solo a casa. Non sprecare acqua ed energia nelle strutture che ti ospitano.
  • NO MOZZICONI A TERRA! Non gettare i mozziconi di sigaretta a terra, una volta spenti puoi gettarli nei contenitori per i rifiuti indifferenziati o, se presenti, negli appositi contenitori per i mozziconi. Se puoi usa il posacenere da tasca.
  • MUOVITI IN MODO SOSTENIBILE Per raggiungere l’esposizione In primis i mezzi pubblici, biciclette, scooter e i vari sistemi di sharing che sono ottime soluzioni per muoversi in modo sostenibile. Utilizza l’autovettura solo se strettamente necessario e condividi il viaggio con amici o colleghi di lavoro.
Print Friendly, PDF & Email
2019-11-08T15:53:08+01:00Certificazioni, Sostenibilità|