Edilizia e opere di ingegneria civile. Un altro “tassello” per il BIM

In ambito edile configurare correttamente e nel modo più esaustivo possibile una commessa in termini digitali oggi può essere un compito meno gravoso grazie al sostegno della normazione.

Il riferimento va senza dubbio alla commissione Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio che ha di recente realizzato un rapporto tecnico ad hoc: UNI/TR 11337 parte 2.

Questo documento fornisce indicazioni per l’applicazione delle norme relative al BIM nel contesto nazionale, attraverso approfondimenti in conformità al quadro generale previsto dalla serie UNI EN ISO 19650, con riferimento alla relazione tra gestione dei progetti e gestione delle informazioni. La norma si applica al ruolo della committenza durante la fase di progettazione di un cespite immobile.

Nel rapporto tecnico si menziona, in particolare, il termine commessa (project), teso a indicare i procedimenti relativi ai contratti pubblici e privati, nonché le operazioni private di sviluppo immobiliare. La commessa può, inoltre, essere ricompresa all’interno di un programma (programme) o di un portafoglio (portfolio). Le particolari circostanze ne richiedono, tuttavia, una ulteriore specificazione.

Ulteriore finalità del rapporto tecnico è quella di illustrare come, in una prospettiva in cui varrà sempre maggiormente il dato strutturato, occorra che non vi siano eccessive soluzioni di continuità, per strutture e per modelli di dati, tra la fase prodromica di formazione della volontà dell’investimento, nelle sue molteplici dimensioni, e quella successiva di avvio della ideazione (della progettazione). L’orizzonte temporale della commessa non è ovviamente, ristretto alla fase iniziale della concezione dell’intervento, dell’opera (da erigere, da conservare, da trasformare o da demolire) – nelle sue differenziazioni tra cespite edilizio e cespite infrastrutturale – ma può essere esteso alle successive fasi della realizzazione e della gestione, anche nella prospettiva dei cosiddetti gemelli digitali (Digital Twin ). Eventuali ulteriori rapporti tecnici potranno completare l’esplicitazione, teorica e pratica, del contesto. Si pensi, ad esempio, alle implicazioni che l’Artiticial lntelligence e l’Internet ot Things (l’Artiticial lntelligence ot Things) potranno esercitare nelle relazioni tra le parti in causa nella esecuzione dei lavori e nella gestione del cespite immobile.

All’interno del rapporto tecnico sono riportati i seguenti riferimenti normativi:

  • UNI 11337  (tutta la serie) Edilizia e opere di ingegneria civile – Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni
  • UNI 11648  Attività professionali non regolamentate – Project manager – Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenza
  • UNI EN 17412-1 Building lnformation Modelling – Livello di fabbisogno informativo – Parte 1: Concetti e principi
  • UNI EN ISO 19650-1 Organizzazione e digitalizzazione delle informazioni relative all’edilizia e alle opere di ingegneria civile, incluso il Building lnformation Modelling (BIM) – Gestione informativa mediante il Building lnformation Modelling – Parte 1: Concetti e principi
  • UNI EN ISO 19650-2 Organizzazione e digitalizzazione delle informazioni relative all’edilizia e alle opere di ingegneria civile, incluso il Building lnformation Modelling (BIM) – Gestione informativa mediante il Building lnformation Modelling – Parte 2: Fase di consegna dei cespiti immobili
  • UNI EN ISO 19650-3 Organizzazione e digitalizzazione delle informazioni relative all’edilizia e alle opere di ingegneria civile, incluso il Building lnformation Modelling (BIM) – Gestione informativa mediante il Building lnformation Modelling – Parte 3: Fase gestionale dei cespiti immobili
  • UNI EN ISO 19650-5  Organizzazione e digitalizzazione delle informazioni relative all’edilizia e alle opere di ingegneria civile, incluso il Building lnformation Modelling (BIM) – Gestione informativa mediante il Building lnformation Modelling – Parte 5: Approccio orientato alla sicurezza per la gestione informativa
  • UNI EN ISO 29481-1 Modelli di informazioni di edifici – Guida per lo scambio di informazioni – Parte 1: Metodologia e formato
  • UNI ISO 21500 Guida alla gestione dei progetti (project management)
  • UNI ISO 21502 Gestione dei progetti, dei programmi e del portfolio – Guida alla gestione dei progetti
  • UNI ISO 21504 Gestione dei progetti, dei programmi e dei portafogli di progetti – Guida alla gestione dei portafogli di progetti

Informazioni per l’acquisto

UNI/TR 11337-2:2021 “Edilizia e opere di ingegneria civile – Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni – Parte 2: Flussi informativi e processi decisionali nella gestione delle informazioni da parte della committenza”

Euro 72,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi.

Clienti e Soci

Tel. 02 700 24 200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì) – Email: vendite@uni.com

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

2021-11-30T17:07:32+01:00Novembre 30th, 2021|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima