Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Ecomondo 2023 – Un resoconto tra progetti europei, circolarità e normazione

uni ecomondo su magazine qualitàFacciamo il punto sulla nostra partecipazione a Ecomondo 2023

Si è tenuta a Rimini ECOMONDO 2023, la fiera dedicata alle industrie, ai policy maker e alle autorità locali per sostenere le strategie di sviluppo della politica ambientale dell’Unione Europea.

L’evento, che è giunto alla sua 26° edizione, è stato il più grande di sempre ed ha visto un +15% di presenze rispetto allo scorso anno con circa 100.000 partecipanti nei 4 giorni di fiera e con oltre 1.500 brand espositori, in crescita del 10% sul 2022.

L’edizione 2023 si è concentrata, tra l’altro, sul livello di adozione europea e internazionale dell’economia circolare in termini di efficienza dei processi e dei prodotti, ma anche di ecodesign, riciclo e utilizzo di materie prime secondarie nelle filiere industriali, ad esempio, del tessile e dei RAEE, ma anche un focus sulla R&I e sui finanziamenti europei a loro sostegno; sulle nuove normative, procedure e politiche nazionali ed europee che ne regolano l’adozione, gli investimenti e i finanziamenti, l’avviamento e la formazione.

Per garantire la qualità, l’innovazione e l’internazionalità dei contenuti, il Comitato Tecnico Scientifico è stato composto da un pool di 80 scienziati e ingegneri di alto livello, ma anche da istituzioni europee e internazionali (Commissione Europea, OCSE, EEA, FAO, ecc.).

Vista la rilevanza dell’evento, il 7 novembre UNI, oltre a tenere interventi durante tutta la settimana della fiera, ha promosso e organizzato la partecipazione anche del progetto Circthread.

Insieme al progetto europeo TRICK, è stato organizzato il policy workshop “How to pave the way to the future Digital Product Passport: two use cases from textile and appliance industries”.

Il workshop è iniziato con una rassegna del principale panorama legislativo e di standardizzazione relativo al Passaporto Digitale di Prodotto (DPP), per poi passare alla prospettiva dell’industria.

Questo per evidenziare le opportunità e le sfide del futuro DPP, partendo dalle esperienze reali del settore tessile e degli elettrodomestici.

Il workshop è proseguito con un approfondimento sul contesto della standardizzazione, per capire quali saranno i prossimi standard europei e per discutere di quali saranno le caratteristiche del prodotto:

  • i prossimi standard europei e discutere su cosa le aziende devono aspettarsi nel prossimo futuro
  • l’esperienza di Circpass e l’importante tema degli identificatori di prodotto
  • qual è l’impatto previsto del DPP sulle aziende
  • un esempio di strumento di tracciabilità e il ruolo degli standard nel suo sviluppo

Infine, ma non meno importante, abbiamo evidenziato la prospettiva dei consumatori sul futuro del DPP (cosa si aspettano? Cosa vorrebbero avere? Qual è il valore percepito?) a partire dai risultati di due analisi approfondite.

Tutte le slide presentate sono liberamente disponibili qui!

Per qualsiasi domanda su questo evento, non esitate a contattare direttamente UNI all’indirizzo sviluppo.progetti@uni.com

Circthread è stato finanziato dal programma H2020 dell’Unione Europea con l’Accordo di sovvenzione n. 958448

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

logo uni 2022 su magazine qualità

2023-11-23T09:10:02+01:00Novembre 23rd, 2023|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima