CIAL e Amazon insieme per la Sostenibilità Ambientale

lattine su magazine qualitàAmazon, il colosso protagonista dell’e-commerce mondiale, sposa il progetto ‘Ogni lattina vale’ (Every Can Counts) che, attivo in 19 Paesi europei e in Italia coordinato da CIAL – Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio, da diversi anni promuove la raccolta il riciclo delle lattine per bevande in alluminio consumate anche in contesti diversi dall’ambito domestico, come ad esempio sul posto di lavoro, nel corso di eventi sportivi o culturali, sulle spiagge, in strada e/o nei parchi.

Fino a fine ottobre all’interno dei tre siti Amazon di Colleferro (RM), Passo Corese (RI) e Torrazza Piemonte (TO) tutti i dipendenti sono infatti chiamati a raccogliere separatamente le lattine utilizzate affinché vengano con facilità avviate al riciclo.

L’iniziativa ha fini benefici: il ricavato ottenuto dalle lattine raccolte verrà infatti donato da Amazon e CIAL a una onlus che verrà individuata nei prossimi giorni.

È anche grazie al progetto ‘Ogni lattina vale’ che CIAL concretizza il suo indefesso e quotidiano impegno nella raccolta differenziata dell’alluminio. Un impegno dai risultati straordinari: basti pensare che nel nostro Paese viene recuperato ogni anno circa il 70% degli imballaggi realizzati con questo materiale che – ricordiamolo – è riciclabile al 100% e per infinite volte, essendo in grado di conservare in eterno le sue proprietà.

Negli ultimi due anni, nonostante l’emergenza sanitaria, ‘Ogni Lattina Vale’ è stato promosso in diverse occasioni, come ad esempio durante il Moto GP di Misano, il Carnevale di Viareggio, il Festival del cinema per ragazzi di Giffoni e, l’estate scorsa, sulle spiagge di Soverato, esperienza che ha dato l’input per coinvolgere quest’anno altri Comuni nel territorio dei Parchi Marini Calabresi.

CIAL – Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio nasce nel 1997 con il compito di avviare a riciclo e recupero gli imballaggi di alluminio, alla fine del loro ciclo di vita, provenienti dalla raccolta differenziata fatta dai Comuni, contribuendo così al recupero di una preziosa materia prima, evitando sprechi e salvaguardando l’ambiente. Lattine per bevande, scatolette, vaschette, bombolette e foglio sottile in alluminio diventano, quindi, risorse fondamentali e imprescindibili per una crescita economica sostenibile e pulita, proprio come l’industria italiana del riciclo, tra le prime al Mondo per le importanti performance ambientali che riesce a esprimere. È per il rispetto dell’ambiente, per l’eliminazione delle discariche e per la valorizzazione economica di risorse riutilizzabili che CIAL opera da oltre 20 anni nel nostro Paese – per nome e per conto delle imprese consorziate (produttori e utilizzatori di imballaggi in alluminio e riciclatori e recuperatori) – promuovendo la raccolta e il recupero e sensibilizzando milioni di cittadini con la collaborazione delle pubbliche amministrazioni.

2021-09-22T13:15:12+01:00Settembre 22nd, 2021|Sostenibilità|
Torna in cima