Il CERB è anche centro di certificazione del luppolo

cerb su magazine qualitàIl Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo – MiPAAFT – con il Decreto n°4281 del 20/07/2015 –  ha stabilito secondo la Direzione Generale delle Politiche Internazionali e dell’Unione Europea (PIUE), l’Autorità di certificazione competente per l’Italia ai sensi Regolamento (CE) n. 1850 della Commissione del 14/12/2006 relativo alle modalità di certificazione del luppolo e dei prodotti derivati dal luppolo.

Il CERB – CEntro di Ricerca per l’eccellenza della Birra dell’Università degli Studi di Perugia – dal 06/08/2019 è stato inserito nell’Elenco dei Centri di certificazione per il luppolo riconosciuti a livello nazionale (link). In un settore in cui la coltivazione del luppolo è in continua crescita, diventa importante poter garantire la qualità del prodotto lungo la filiera attraverso gli Organismi di Certificazione. Il CERB ha organizzato un corso di formazionericonosciuto dal Ministero, per gli enti e i laboratori interessati, sulle modalità di campionamento ed analisi del luppolo per la sua certificazione.

Per informazioni su come ottenere la certificazione o partecipare al corso per i laboratori potete contattare:

Inoltre, il CERB, Centro di riferimento nazionale del settore, è accreditato da Accredia (l’unico Ente italiano di Accreditamento) secondo la norma internazionale di riferimento UNI EN ISO/IEC 17025:2018 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura”. Il numero di accreditamento è L 0754 e qui l’elenco delle prove accreditate.

I certificati in doppia lingua prodotti dal CERB hanno validità per l’export.

Il CERB è presente nell’Elenco dei Laboratori Autorizzati dalla Regione Umbria per il Controllo della Sicurezza Alimentare.

Il CERB partecipa alle commissioni di analisi del European Brewery Convention, EBCgestite dal Brewers of Europe (link). Partecipa attivamente nelle commissioni di orzo e malto, mosto e birra, luppolo e microbiologia per mantenere la standardizzare la raccolta di metodi EBC (modificando i metodi esistenti, proporre nuovi metodi e archiviane altri), discutendo con gli altri esperti del settore a livello europeo e mondiale l’armonizzazione dei metodi (ASBC, MEBAK, BCOJ), il CERB è quindi il referente per l’Italia e raccoglie e porta in commissione le esigenze analitiche di questo settore.

Print Friendly, PDF & Email
2019-08-25T15:22:08+01:00News|