Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Calcestruzzo: pubblicate le UNI EN 12350 parti 1,2,3,4 e 5 e la UNI EN 12390-8

Alla base di ogni costruzione che sia in manutenzione o di nuova concezione il calcestruzzo è uno dei materiali indispensabili in edilizia.

La normazione, sempre presente in quest’ambito, ha da poco recepito e pubblicato in lingua italiana grazie alla commissione Cemento malte calcestruzzi e cemento armato le EN 12350 parti 1,2,3,4,5 e la EN 12390 parte 8.  Vediamole qui di seguito.

La prima parte della EN 12350 specifica due procedimenti per il campionamento del calcestruzzo fresco: campionamento puntuale e campionamento composito. Con il primo tipo s’intende la quantità di calcestruzzo prelevata da una parte particolare di un impasto o massa di calcestruzzo, costituita da uno o più prelievi elementari complementari miscelati tra loro. Con il secondo tipo s’intende la quantità di calcestruzzo costituita da un determinato numero di prelievi elementari distribuiti su un impasto o su una massa di calcestruzzo accuratamente mescolati tra loro.

La seconda parte della EN 12350 specifica un metodo per determinare la consistenza del calcestruzzo fresco mediante la misurazione dell’abbassamento al cono. Questa prova è sensibile alle variazioni di consistenza del calcestruzzo corrispondenti ad abbassamenti compresi tra 10 mm e 210 mm. Oltre questi estremi la misurazione dell’abbassamento al cono può risultare inadeguata e dovrebbero essere considerati metodi diversi per la determinazione della consistenza. Il principio alla base della prova prevede che il calcestruzzo fresco sia compattato in un cono. Quando il cono viene sfilato verso l’alto, l’abbassamento del calcestruzzo fornisce una misura della sua consistenza.

La terza parte della EN 12350 specifica un metodo per determinare la consistenza del calcestruzzo fresco mediante la misurazione del tempo Vébé. Il principio alla base di questo metodo prevede che il calcestruzzo fresco sia compattato in un cono per la prova di abbassamento al cono. Quest’ultimo sarà completamente sollevato dal calcestruzzo e un disco trasparente sarà collocato sopra la parte superiore del calcestruzzo e sarà abbassato con cura fino al contatto con il calcestruzzo. Così facendo sarà registrato l’abbassamento al cono del calcestruzzo, verrà azionata la tavola vibrante e verrà misurato il tempo necessario affinché la superficie inferiore del disco trasparente risulti completamente a contatto con la boiacca del calcestruzzo (tempo Vébé).

La quarta parte della EN 12350 specifica un metodo per determinare la consistenza del calcestruzzo fresco, mediante la determinazione dell’indice di compattabilità. Qui il principio ispiratore indica che è necessario introdurre con cura il calcestruzzo fresco in un contenitore di compattazione utilizzando una cazzuola, evitando qualsiasi compattazione del calcestruzzo. Quando questo contenitore è pieno, la superficie del calcestruzzo è rasata e allineata con il livello superiore del contenitore. Il calcestruzzo è compattato mediante vibrazione e la distanza dalla superficie del calcestruzzo al bordo superiore del contenitore è utilizzata per determinare l’indice di compattabilità.

La quinta e ultima parte della EN 12350 specifica un metodo per determinare lo spandimento del calcestruzzo fresco. Il metodo non può essere applicato a calcestruzzi autocompattanti, a calcestruzzi cellulari, a calcestruzzi senza fini, o a calcestruzzo avente un valore dichiarato di D della frazione grossolana degli aggregati effettivamente utilizzati nel calcestruzzo (Dmax) maggiore di 63 mm. Questa prova è sensibile alle variazioni di consistenza del calcestruzzo, che corrisponde a valori di spandimento compresi tra 340 mm e 620 mm. Oltre questi estremi la prova può risultare non significativa e dovrebbero essere considerati metodi diversi per la determinazione della consistenza.

Riguardo al calcestruzzo indurito parliamo della UNI EN 12390-8 che specifica un metodo per la determinazione della profondità di penetrazione dell’acqua sotto pressione nel calcestruzzo indurito conservato in acqua. L’acqua è applicata sotto pressione sulla superficie del calcestruzzo indurito. Il provino è quindi spaccato e si misura la profondità di penetrazione del fronte d’acqua.

Informazioni per l’acquisto

UNI EN 12350-1:2019 “Prova sul calcestruzzo fresco – Parte 1: Campionamento e apparecchiatura comune”

UNI EN 12350-2:2019 “Prova sul calcestruzzo fresco – Parte 2: Prova di abbassamento al cono”

UNI EN 12350-3:2019 “Prova sul calcestruzzo fresco – Parte 3: Prova Vébé”

UNI EN 12350-4:2019 “Prova sul calcestruzzo fresco – Parte 4: Indice di compattabilità”

UNI EN 12350-5:2019 “Prova sul calcestruzzo fresco – Parte 5: Prova di spandimento alla tavola a scosse”

UNI EN 12390-8:2019 “Prove sul calcestruzzo indurito – Parte 8: Profondità di penetrazione dell’acqua sotto pressione”

Ciascuna norma sopra riportata è disponibile al prezzo di Euro 35,00 + iva (in lingua inglese) ed Euro 46,00 + iva (in lingua italiana)

Le norme, sia in formato elettronico che in formato cartaceo, saranno scontate del 15% ai soci effettivi. L’abbonamento annuale a tutte le norme è disponibile a partire da 200 euro: scopri come!

Divisione Vendite

Tel. 0270024200 (call center dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, dal lunedì al venerdì) – Email: vendite@uni.com

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

UNI su Magazine Qualità

2020-03-02T09:49:21+01:00Marzo 2nd, 2020|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima