A BUREAU VERITAS NEXTA IL MONITORAGGIO NELLA COSTRUZIONE DEL NUOVO SAN RAFFAELE

Sarà Bureau Veritas Nexta a monitorare costantemente, sino al completamento previsto per il 2020, i lavori del nuovo polo chirurgico e delle urgenze dell’Ospedale San Raffaele (Gruppo ospedaliero San Donato), un edificio denominato Iceberg che rappresenterà con i suoi 10 piani, 18 sale operatorie e 283 posti letto, una delle infrastrutture sanitarie più all’avanguardia del mondo, caratterizzata sia da un altissimo livello di eco-sostenibilità sia da un’informatizzazione spinta, progettata e orientata sulle esigenze del paziente.

Bureau Veritas Nexta, chiamato a svolgere una funzione per molti aspetti nuova nei processi di realizzazione di grandi opere in Italia, sarà una sorta di braccio destro del committente, vigilando per suo conto, sulla qualità, la sicurezza, i tempi e i costi di ogni singolo lavoro all’interno del progetto.

A Bureau Veritas Nexta spetterà un compito di sorveglianza in nome e per conto del committente sulla corretta esecuzione delle strutture del Nuovo Polo Chirurgico e delle Urgenze dell’IRCCS: il monitoraggio riguarderà la qualità delle imprese e dei materiali, il rispetto dei tempi previsti per tutte le fasi di realizzazione attraverso un’attività costante di monitoraggio sul Gantt e quindi sulla pianificazione e sul rispetto dei tempi di consegna delle opere; sulle previsioni di costo e sulle caratteristiche prestazionali richieste per un edificio così complesso, con l’obiettivo di tutelare anticipatamente il committente.

Con l’incarico del San Raffaele, come già accaduto in occasione della realizzazione del nuovo headquarter BNL di Tiburtina a Roma, Bureau Veritas Italia si conferma anche gruppo leader nel monitoraggio dei grandi progetti.

Articolo a cura di Bureau Veritas

Bureau Veritas Federformazione Magazine Qualità

2018-09-13T15:44:38+00:00Edilizia|