Bisol, la storica cantina di Valdobbiadene, si svela al mondo

Roadshow ed eventi negli USA, UK e in Italia hanno celebrato l’inizio di una nuova era per la cantina di Valdobbiadene.

Con l’evento di presentazione tenutosi a Londra presso Quaglino’s, l’esclusiva location a pochi minuti da Piccadilly Circus, si è concluso l’ampio progetto di promozione che dallo scorso aprile ad oggi ha raccontato al mondo il nuovo volto di Bisol, la storica cantina di Valdobbiadene che dal 2014 è entrata a far parte del Gruppo Lunelli e che sta diventando sempre più un marchio di riferimento del Prosecco Superiore di Valdobbiadene.

“Si è realizzato uno dei più grandi progetti di promozione mai portati avanti da parte di una cantina di Prosecco Superiore, che ha interessato città come New York, Boston, Miami, San Francisco, Londra, Verona, Milano e molte altre città italiane e internazionali”, ha commentato Gianluca Bisol, Presidente della Bisol Desiderio e Figli. “Abbiamo viaggiato con l’obiettivo di raccontare il Prosecco Superiore Bisol attraverso un nuovo linguaggio, espressione del nostro territorio e della nostra storia, ma che guarda al futuro, interpretando i valori più importanti della marca: unicità, autenticità e tradizione”.

Il viaggio è partito da Verona dove, durante Vinitaly, sono state presentate la nuova immagine di Bisol e la rinnovata gamma di prodotti. In particolare sono state degustate in anteprima assoluta il Prosecco Superiore Relio Rive di Guia e il Rive di Campea. Realizzati con uve provenienti dai filari più scoscesi, questi vini raccontano l’arte della viticoltura eroica delle ripide colline di Valdobbiadene.

Da lì, la cantina veneta ha viaggiato nelle principali città degli Stati Uniti, del Regno Unito e in Italia, toccando i mercati più strategici e dimostrandosi ancora una volta ambasciatore del proprio territorio nel mondo, in grado di promuovere non solo la qualità del Prosecco Superiore Bisol, ma l’identità stessa delle proprie terre di origine.

Il Regno Unito è il principale mercato di esportazione di Bisol e si colloca al terzo posto tra i 130 Paesi nel mondo in cui si acquista il Prosecco Superiore DOCG. In UK si esportano infatti 5,5 milioni di bottiglie (su un totale di 35,8 milioni di bottiglie esportate), per un valore di produzione pari a 27,5 milioni di euro, di cui Bisol rappresenta circa il 10%.

Anche gli Stati Uniti sono un Paese strategico e rappresentano per Bisol il mercato con il più alto potenziale di sviluppo. L’export di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore negli USA sta crescendo in modo significativo e oggi si posiziona al quinto posto tra i maggiori Paesi di esportazione con 2,76 milioni di bottiglie e un valore di 17,12 milioni di dollari.

Ma non solo estero: da nord a sud, da est a ovest, la nuova era Bisol è stata protagonista anche di un roadshow tutto italiano che ha fatto tappa in otto città. Il mercato domestico rimane infatti la principale area di vendita di Conegliano Valdobbiadene Spumante DOCG, con un valore di 279,2 milioni di euro per un totale di 49,4 milioni di bottiglie (il riferimento è al Prosecco Superiore Docg e al Rive DOCG) *

Siamo molto soddisfatti dei riscontri che abbiamo ottenuto sul mercato e del forte apprezzamento dimostrato nei confronti della nuova gamma Bisol e Jeio – sottolinea Matteo Lunelli, Amministratore Delegato del Gruppo Lunelli e Vice Presidente del Gruppo Bisol – Riteniamo che il mercato in questo momento sia interessato a scoprire l’eccellenza del Prosecco Superiore e che ci sia in Italia e nel mondo una grande opportunità per Bisol, che vuole confermarsi come un marchio di riferimento di questa denominazione.”

Bisol è una cantina storica di Valdobbiadene, specializzata nella creazione di Prosecco Superiore DOCG e da 5 secoli indissolubilmente legata al suo territorio. Un antico documento testimonia che già nel 1542 la famiglia Bisol coltivava la vite a S. Stefano di Valdobbiadene. Tutte le etichette Bisol sono Prosecco Superiore DOCG, espressione di quella viticoltura eroica che caratterizza le ripide colline di Valdobbiadene.

La gamma Bisol vuole raccontare tutte le sfumature del Prosecco Superiore, perché ciascuna etichetta è espressione di un particolare terroir e di una specifica composizione del terreno. Accanto alla linea Bisol, la collezione Jeio interpreta l’anima giovane e gioiosa del Prosecco, il volto contemporaneo di una cantina dalle antiche tradizioni ma che guarda al futuro.

2018-07-23T13:27:04+00:00News|