Issata la Bandiera Blu al Porto di Pisa

Porto di Pisa Magazine Qualità

Presso il Porto di Marina di Pisa è stata issata la 13esima  bandiera blu per il litorale pisano, la prima bandiera blu per gli approdi turistici.

Presenti il vicesindaco di Pisa e assessore al litorale, l’amministratore delegato del Porto di Pisa Simone Tempesti, il professor Mazza presidente di FEE Italia, il comandante della Capitaneria di Porto, il comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, il presidente del consiglio comunale Ranieri Del Torto e alcune classi della scuola elementare Newbery di Marina di Pisa accompagnate dalle insegnanti.

Nell’occasione è stato proiettato un breve video di sensibilizzazione verso il problema delle plastiche in mare e a favore della raccolta differenziata. Dopo l’alzabandiera ufficiale sulla banchina est del Porto, sono seguiti gli alzabandiera ai pennoni di Marina e di Tirrenia. Per Calambrone invece la cerimonia sarà effettuata il 4 giugno a Eliopoli in concomitanza con l’intitolazione della piazza. Dopo 12 anni di riconoscimento della Bandiera Blu al litorale pisano, in tutte e tre le località balneari di Marina, Calambrone e Tirrenia, per i servizi e la qualità delle acque, da quest’anno anche il Porto di Pisa ha ottenuto la certificazione di qualità come approdo turistico, facendo salire a quattro le bandiere blu assegnate al litorale pisano.

Se oggi siamo qui ad issare le tre bandiere blu del litorale pisano – ha dichiarato il vicesindaco e assessore al litorale – oltre alla quarta ricevuta quest’anno per il Porto di Pisa, è grazie ad un percorso lungo, che negli anni ci ha visto impegnati nell’attenzione alle tematiche ambientali, che significa investimento nella raccolta differenziata, nei progetti di educazione ambientale, nell’ampliamento dei servizi offerti al turismo. Le 4 bandiere blu sono una certificazione importante per il nostro litorale, un risultato di cui siamo fieri, raggiunto con il lavoro di tutti. Ringrazio per questo tutti i soggetti che hanno partecipato e che vedo oggi qui presenti: il presidente della FEE, la Capitaneria di Porto, il Porto di Pisa, il Parco di San Rossore, l’Arpat, il presidente del consiglio comunale, la Polizia Municipale, le associazioni Pubblica Assistenza litorale e Croce Rossa, la Pro-loco Litorale, il Ctp1 e la Lega navale”.

La bandiera blu è un riconoscimento conferito dalla FEE (Fondazione per l’Educazione Ambientale) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, in base a 32 criteri che riguardano la gestione del territorio, la valorizzazione delle aree naturalistiche, la vivibilità in estate e gli impianti di depurazione.

Il requisito base per l’assegnazione è la qualità delle acque, monitorata ogni quindici giorni con protocolli analitico condivisi con ARPAT, ma è necessario dimostrare una adeguata capacità di erogare servizi turistici e ambientali che vanno dalla raccolta rifiuti, all’organizzazione della sosta, all’accessibilità degli stabilimenti, alla sicurezza, alla tutela ambientale e all’ecosistema.

2018-06-01T19:47:43+00:00 News|