Magazine Qualità

Magazine Qualità

Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità - Condividiamo la Qualità e l'Eccellenza - Dati e Notizie dal Mondo della Qualità -

Magazine Qualità

Assegnati i CasaClima Awards 2020

Il “Cubo d’Oro” viene assegnato a committenti e progettisti di edifici che interpretano l’edilizia sostenibile e l’efficienza energetica in modo particolarmente innovativo. I vincitori sono stati selezionati tra un totale di 1.544 progetti certificati nel 2019 e combinano – indipendentemente dallo stile architettonico, dal tipo di costruzione o dalla scelta dei materiali – un basso consumo energetico, un ridotto impatto ambientale e ambienti interni confortevoli nel rispetto delle esigenze e delle volontà dei committenti.

I cinque vincitori del premio sono stati selezionati da una giuria interna e il vincitore del premio del pubblico è stato scelto attraverso il voto online. I progetti vincitori, provenienti da tutta Italia, comprendono edifici residenziali e non residenziali privati sia in ambito di nuova costruzione che riqualificazione.

I cinque vincitori sono stati: il progetto “CiAsa” (Pedevilla Architects) di San Vigilio di Marebbe, una costruzione in legno massiccio che usa materiali tradizionali locali. Il risultato è un’interpretazione contemporanea di una forma costruttiva arcaica. Un altro premio è stato assegnato al progetto calabrese Albergo Centrale (architetto Carlo Carlei) di Lamezia Terme che colpisce per la sua esemplare ristrutturazione. L’Innerbachlerhof (geometra Mark Pichler) di Postal è stato premiato dalla giuria per l’importante, ma allo stesso tempo attento intervento di riqualificazione energetica del vecchio fienile. Un cubo d’oro è andato a una filiale della catena alimentare biologica NaturaSì. Per la prima volta un ramo di una grande catena di vendita al dettaglio è stato certificato secondo lo standard Work&Life. L’azienda si è affidata ai più alti standard di sostenibilità per la costruzione della nuova sede di Genova (architetto Mariarita Mariani). L’ultimo premio principale è andato a Casa Riberi (G*AA-Giaquinto Architetti) ai piedi della Mole Antonelliana, nel centro di Torino. L’ex opificio può essere considerato un progetto vetrina di rinnovamento urbano.

Il vincitore del premio del pubblico è andata a Villa Angelino, a Sabaudia, un unico fabbricato che risponde agli standard richiesti sia dalla certificazione CasaClima Oro (che spinge sulla riduzione al minimo dei consumi energetici, la cosiddetta “casa da un litro di gas”) che ala certificazione Nature, che invece riguarda gli aspetti relativi alla qualità dei materiali dal punto di vista della salubrità. La casa unifamiliare – inserita all’interno del Parco Nazionale del Circeo – è stata oggetto di un intervento di demolizione e ricostruzione con il mantenimento della sagoma esistente. L’immobile si sviluppa in 280 metri quadrati suddivisi fra un piano seminterrato e un piano fuori terra ed è circondata da un terreno di circa mille metri quadrati. L’obiettivo della committenza era avere un’abitazione Nzeb (Nearly Zero Energy Building) con caratteristiche tali da essere pienamente compatibile con i vincoli di tutela e valorizzazione previsti dall’Ente Parco. La scelta dei progettisti (l’architetto Federico Lestini per la parte architettonica e il geometra Davide Ignazzi per quella energetica) è stata di realizzare un edificio con consumi minori di 10 kwh/mq annuo e servito da geotermico e con un alto livello di comfort e qualità dell’aria indoor (garantito anche da un impianto di ventilazione meccanica controllata).

2020-09-15T13:16:55+01:00Settembre 15th, 2020|Sostenibilità|
Torna in cima