Audit da remoto ai tempi del Covid-19: un questionario per far sentire la voce dei laboratori

Fino a gennaio 2020, il ricorso agli audit da remoto per lo svolgimento delle attività di verifica è stato del tutto saltuario, se non inapplicato.

Tuttavia, nel periodo di emergenza Covid-19, tale soluzione ha rappresentato la chiave per garantire la continuità delle attività di accreditamento e sorveglianza e, in qualche caso, anche del business.

EUROLAB, European Federation of National Associations of Measurement, Testing and Analytical Laboratories, di cui ALPI è il partner italiano, a distanza di pochi mesi dall’introduzione delle tecniche in remoto, ha voluto tracciarne un primo bilancio, utile per spunti di riflessione tecnici futuri.

Ti chiediamo tre minuti del tuo tempo per rispondere a questo breve quanto importante questionario anonimo.

>>> PARTECIPA AL QUESTIONARIO <<<

I quesiti sono molto semplici e i tre minuti che vorrai dedicarci ci aiuteranno a presentare e sostenere le ragioni dei laboratori sui tavoli di confronto con gli Enti di accreditamento e di normazione italiani ed europei.

Comunicazione a cura di ALPI Associazione

Logo ALPI su Magazine Qualità

2020-07-08T09:27:52+01:00Luglio 8th, 2020|ALPI Associazione|
Torna in cima