ABRUZZO: INCENTIVI A CHI PREFERISCE IN AGRICOLTURA LA QUALITÀ

Il Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale della Regione ha approvato il bando relativo alla sottomisura 3.1 del PSR Abruzzo 2014-2020 denominato “Adesione ai regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari – anno 2016”.

I beneficiari sono gli agricoltori in attività, singoli o associati, direttamente (approccio singolo) o attraverso le loro associazioni (approccio collettivo).

Nel dettaglio l’aiuto è concesso per un importo pari al 100 per cento delle spese effettivamente sostenute per far fronte ai costi di iscrizione e certificazione relativi alla partecipazione ai regimi di qualità.

L’intervento prevede un contributo, a titolo d’incentivo, ai produttori che aderiscono per la prima volta ai regimi di qualità (DOP, IGP, STG e dei vini DOP/IGP, biologico, prodotti della montagna, schemi di qualità volontari e schemi riconosciuti nazionali).

La dotazione finanziaria è di 200mila euro e prevede un sostegno per la prima iscrizione al sistema di qualità e un contributo annuo per il mantenimento di esso, esteso ai costi relativi alle analisi previste dal disciplinare di produzione e dal piano dei controlli dell’organismo di certificazione.

L’avviso inoltre prevede la concessione di aiuti per cinque anni ai beneficiari che aderiscono/partecipano per la prima volta ad uno o più regimi di qualità.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 19 novembre 2016.

Il testo del bando è pubblicato sul sito della Regione Abruzzo.

2016-10-06T14:48:13+01:00Ottobre 6th, 2016|News|
Torna in cima