A2A ANCORA PIÙ GREEN: TERZA ACQUISIZIONE IN SEI MESI NEL FOTOVOLTAICO

fotovoltaico A2A magazine qualitàUn ulteriore passo avanti per A2A e la sua svolta green: il Gruppo potenzia ancora la propria capacità di produzione di energia da fonti rinnovabili con l’acquisizione di 5 impianti fotovoltaici in Italia con una potenza installata complessiva di 15,7 MW.

E’ stato perfezionato oggi il closing fra un fondo gestito da Impax (AIFM) Limited – parte di Impax Asset Management Group plc, società di gestione di investimenti con base a Londra e oltre £11,2 miliardi di asset in gestione1- e A2A Rinnovabili, la società del Gruppo che presidia il mercato energetico green.

L’acquisto accresce la capacità solare installata di A2A portandola a 54,1 MW.

Questa ulteriore acquisizione, che segue le due precedenti portate a termine nell’autunno dello scorso anno, porta il parco fotovoltaico di A2A a 39 impianti e ribadisce la nostra volontà di crescita nel settore delle rinnovabili. – ha commentato Valerio Camerano, Amministratore delegato del GruppoNell’arco di pochi mesi abbiamo costruito da zero una presenza nel fotovoltaico, a conferma del ruolo incisivo che A2A vuole continuare ad avere nella transizione energetica del Paese.”

Dei cinque impianti fotovoltaici acquisiti da A2A tre sono situati in Puglia, uno nel Lazio e uno in Emilia-Romagna. A questi, si aggiungono quelli presenti in Toscana, Marche, Piemonte e Trentino Alto Adige frutto delle precedenti operazioni del Gruppo.

L’intesa con il fondo Impax rappresenta dunque un nuovo capitolo della strategia green di A2A e della progressiva diversificazione del mix di generazione.

L’accresciuta capacità solare di A2A si aggiunge ai circa 2000 MW da fonte idroelettrica già posseduti: un ulteriore contributo al raggiungimento degli obiettivi nazionali e comunitari di riduzione delle emissioni di gas effetto serra.

Come già dichiarato precedentemente dallo stesso Valerio Camerano, A2A proseguirà in questo percorso, anche attraverso la realizzazione di nuovi impianti di generazione distribuita progettati per le esigenze dei clienti.

L’operazione è un ulteriore significativo passo nella direzione di una progressiva diversificazione del mix di generazione e di una maggiore attenzione alle opportunità offerte dallo sviluppo delle rinnovabili e delle tecnologie per la conservazione dell’energia al servizio delle famiglie e delle imprese. Si tratta inoltre di un ulteriore contributo al raggiungimento degli obiettivi nazionali e comunitari di riduzione delle emissioni di gas effetto serra.

2018-03-02T17:03:26+00:00Energia|