5 nuovi progetti in inchiesta pubblica finale

Fino al 15 febbraio 2021 cinque nuovi progetti di norma UNI sono sottoposti all’inchiesta pubblica finale, un passaggio durante il quale i testi dei progetti vengono messi a disposizione di tutti gli operatori al fine di raccogliere i commenti e ottenere il consenso più allargato possibile prima della pubblicazione come norma UNI (vedi box in fondo alla pagina).

UNI inchiesta pubblica su Magazine Qualità

Eccoli in breve

  • La Commissione “Tecnologie nucleari e radioprotezione” propone il progetto UNI1604803 che definisce i termini relativi alle attività di disattivazione degli impianti nucleari (decommissioning) e alla gestione dei rifiuti da esse derivanti. Il documento fornisce un glossario coerente con un quadro complessivo aggiornato delle fasi di disattivazione delle installazioni nucleari e del ciclo di vita dei rifiuti radioattivi.
  • Destinato alla pubblicazione come specifica tecnica, il progetto UNI1605633 di competenza CTI fornisce criteri, metodologie e procedure per la valutazione dei rischi Na Tech. Con l’acronimo NaTech vengono individuati nella letteratura internazionale gli eventi nei quali un pericolo o un disastro Naturale induce uno o più disastri Tec(h)nologici. I contenuti sono presentati secondo lo schema logico della gestione del rischio e includono le attività di previsione, prevenzione, pianificazione, gestione dell’emergenza e ripristino in caso di eventi naturali con effetti indotti su stabilimenti con pericoli di incidente rilevante.
  • La Commissione “Legno” propone il progetto UNI1606448 che definisce i criteri di valutazione della realizzazione di pavimentazioni di legno e parquet per uso interno e le relative metodologie da applicare, a posa ultimata e al momento della consegna della pavimentazione stessa, documentata mediante apposito verbale di consegna rilasciato dal posatore/installatore. Sostituisce EC 1-2011 UNI 11368-1:2010, UNI 11368-1:2010 e UNI 11368-2:2013.
  • In materia di Dispositivi di misurazione del gas su base oraria il CIG propone il progetto UNI1606883 – futura specifica tecnica – che descrive le caratteristiche del protocollo CTR (definito dalla UNI/TS 11291-1), concepito per svolgere le funzioni di trasporto dati con efficienza e sicurezza. Sostituisce UNI/TS 11291-3:2014.
  • La Commissione “Commercio” propone il progetto UNI1606967 che stabilisce la terminologia da utilizzare, le caratteristiche qualitative, la strumentazione e i procedimenti da adottare per la classificazione del diamante tagliato. Si applica solamente ai diamanti non montati di origine naturale sfaccettati. Sostituisce UNI 9758:2003.

Gli interssati a questi temi possono trovare ulteriori informazioni sul sito UNI cliccando qui.

Si ricorda che fino alla data di scadenza dell’inchiesta è possibile sia inviare commenti  tramite la banca dati online, sia segnalare l’interesse a partecipare ai futuri lavori di normazione, ove questo sia possibile (vedi box sotto).

FOCUS: cos’è l’inchiesta pubblica preliminare – L’esigenza di trasparenza del processo di normazione tecnica volontaria si evidenzia in un passaggio fondamentale: l’inchiesta pubblica preliminare. Infatti, solo vagliando preventivamente le concrete esigenze del mercato è possibile avviare in maniera utile ed efficace i lavori di normazione; perché lo sviluppo di una norma deve aver luogo solo di fronte a un reale beneficio e individuando tutti i soggetti significativi degli interessi in gioco, in modo che ci sia una “rappresentanza adeguata”. La banca dati dell’inchiesta pubblica preliminare dei progetti di norma UNI fornisce i riferimenti generali del progetto (titolo, scopo/sommario, giustificazioni, benefici attesi) così da informare tempestivamente il pubblico circa l’intenzione di avviare lavori di normazione in determinati settori o su specifici temi. La banca dati contiene anche i riferimenti dei progetti la cui inchiesta è già scaduta: questo per fornire agli utenti un’informazione più completa sulle attività di normazione che UNI ha proposto o avviato nel corso del tempo. Questo servizio di informazione offre inoltre la possibilità, per i progetti di norma nazionale, di inviare commenti e di dichiarare il proprio interesse alla partecipazione ai lavori di normazione, mentre per i progetti di adozione di norme ISO e di rapporti o specifiche tecniche CEN (CEN/TR, CEN/TS) offre la possibilità di segnalare se i documenti già emanati da CEN o ISO, di cui si propone l’adozione, possono rispondere, da un punto di vista tecnico, alle esigenze nazionali.

Comunicazione a cura di UNI – Ente Italiano di Normazione

UNI su Magazine Qualità

2021-01-04T14:01:24+01:00Gennaio 4th, 2021|UNI - Ente Italiano di Normazione|
Torna in cima